L’esercizio fisico potenzia gli effetti di una dieta ipocalorica. Ci sono alcuni periodi dell’anno in cui rimettersi in forma e perdere peso diventano esigenze molto diffuse e molto sentite: si tratta dei periodi che seguono le feste, in cui i bagordi sono frequenti, e quelli che precedono l’estate, quando l’idea di mettersi in costume scatena la corsa alla dieta e al dimagrimento. Ma qual è il modo migliore per perdere peso?

Innanzitutto, rivolgersi a uno specialista sarebbe sempre la cosa migliore, anche se, purtroppo, ai dietologi si rivolgono solo coloro che devono seguire una dieta per motivi di salute. Il dietologo invece è molto importante per tutti, anche per chi è in perfetta salute: dispone infatti delle conoscenze, degli strumenti e delle tecniche per realizzare una dieta che funzioni, che tenga conto del proprio stile di vita (anche il lavoro che si svolge influisce sulla dieta da seguire), dei propri problemi di salute e di gusti e intolleranze alimentari. E, inoltre, l’esercizio fisico, che accompagnato a una dieta ipocalorica permette di dimagrire evitando però quegli sgradevoli effetti estetici che rimangono sulla pelle.

Chiariamo innanzitutto che la dieta ipocalorica è quella dieta che, considerato il metabolismo basale, rilevabile presso un dietologo tramite l’analisi della composizione corporea, fornisce meno energia di quella necessaria. Il metabolismo basale infatti è il consumo di calorie che il corpo ha a riposo nell’arco di 24 ore, a temperatura costante. A questo va chiaramente aggiunto il consumo derivato dalla vita che si conduce, più o meno attiva, dal lavoro che si fa, e così via. Introdurre nel corpo meno calorie di quelle necessarie, e al contempo facendolo lavorare tramite un’attività fisica mirata, permette di dimagrire in quanto il corpo attinge alle scorte di grasso per dare energia ai muscoli in movimento: ed ecco che si dimagrisce e si ottiene un corpo tonico e asciutto.

L’esercizio fisico è molto importante durante una dieta. Prima di tutto, bisogna tenere conto che numerose palestre oramai collaborano con specialisti, e quindi anche dietologi, per offrire un ottimo servizio ai propri clienti, e che l’accoppiata esercizio fisico e dieta ipocalorica sono sempre vincenti. Va però ricordato che vanno evitate quelle diete fai da te che si trovano sulle riviste: spesso infatti queste riviste “sfruttano” i periodi dell’anno in cui l’esigenza di una dieta è più sentita, e pubblicano speciali con diete che promettono perdite di peso in pochissimo tempo, abbinate a esercizi fisici da fare in casa. Il problema di queste diete è appunto che sono troppo generiche, e non tengono conto di quelle esigenze particolari che distinguono la dieta da affidare a uno studente da quella invece da affidare ad un operaio. Inoltre, gli esercizi fisici che propongono possono essere svolti male dai lettori e quindi provocare più danni che vantaggi, e si finisce per essere scontenti del proprio corpo, nonostante tutti gli sforzi fatti per dimagrire.

Il modo migliore quindi è abbinare una dieta ipocalorica seria, realizzata da uno specialista, che sia equilibrata, bilanciata e personalizzata, a un buon esercizio fisico. Ipocalorica infatti non significa che il corpo introduca meno sostante nutritive, a livello di vitamine, calcio e componenti simili: significa solo che si sta attenti al consumo di calorie e alla quantità di calorie introdotte, per spingere il corpo a consumare le scorte. Dieta ipocalorica non è sinonimo quindi di dieta da fame, o di dieta non bilanciata, anzi. L’esercizio fisico, infine, va realizzato in una palestra, facendo presente allÂ’istruttore che si sta seguendo una dieta, e magari portandola con sè in modo che chi ci segue nell’allenamento la legga, e poi eseguire gli esercizi mirati che ci verranno suggeriti. In una palestra si verrà sempre corretti se si esegue male un esercizio, e qualsiasi malessere o fastidio potrà essere comunicato, per ottenere il cambio dell’esercizio. E’ questo l’unico modo per dimagrire davvero.

One Response to “Attività fisica e Dieta ipocalorica”
  1. Sabrina Says:

    Post interessante. Ho anche io un blog sulla dieta e mi piace fornire informazioni circa le calorie che ci sono negli alimenti, ad esempio, ci sono 46,5 calorie in una porzione di crostini, 85,96 calorie in una porzione di bologna, 260,82 calorie in una porzione di carne di vitello arrosto. 😉

Leave a Reply