Ideale per chi deve dimagrire o restare in linea, spegne la fame perché riempie subito lo stomaco, è nutriente e facilmente digeribile, ed è usato come alternatitiva per chi ha dei problemi di stipsi, per chi non tollera la glutine, protegge dal rischio tumore.
Quale scegliere al momento dell’acquisto
Controllare sempre l’etichetta per la scadenza e assicurarsi che non ci siano conservanti, meglio scegliere quello sottovuoto, è più igenico e conserva meglio il prodotto. Una volta aperto deve essere conservato in un ambiente fresco e asciutto, e va tenuto lontano dagli altri cibi molto aromatici, perché i chicchi essendo porosi tendono ad assorbire facilmente gli odori.
La qualità più pregiata di riso è il superfino, con chicci molto lunghi e grossi resistenti alla cottura, per cui perde pochi amidi e tende ad assorbire molto i condimenti. Poco conosciuto è invece il riso selvaggio, con chicchi lunghi e scuri e un sapore molto forte, va bollito in acqua salata e servito al naturale, insaporito con un po’ di burro o usarlo come contorno al pesce, carne o verdure.
Negli ultimi tempi si sente molto il riso parboiled, ricco di vitamine (soprattutto B1), sali minerali, potassio, che non scuoce, poco trattato e molto nutriente grazie al processo di lavorazione.
Il riso integrale è particolarmente utile contro la stipsi, con un alto contenuto nutrizionale, infatti presenta un numero più elevato di vitamine e proteine rispetto al riso brillato, ma è anche molto ricco di fibbre, utili contro la stipsi e per tenere sottocontrollo il colesterolo.
Per chi non tollera il glutine può tranquillamente mangiare il riso, perché ne è privo, contiene anche poco sodio, per cui è ideale per gli ipertesi.
Se sei a dieta e devi scegliere tra pasta e riso, ricorda che il riso sazia prima, forse perché deve essere masticato a lungo e poi durante la cottura ha la capacità di assorbire molta acqua, infatti durante la cottura il sio volume si triplica.
Il riso è un cereale ricco di carboidrati complessi e privo di grassi, ricco di proteine vegetali, fibra alimentare, vitamine e sali minerali, per questo è stato inserito tra i cereali che hanno un’azione protettiva nei confronti dei tumori.

Leave a Reply