Si avvicina l’estate e si ripropone la classica, temuta ed odiata prova costume. L’estate infatti scopre di più corpi e mette a nudo tutti quei piccoli difetti che maglioni e cappotti hanno invece coperto durante l’inverno. Inoltre, i nodi arrivano al pettine: troppi rotolini di grasso su pancia e fianchi, glutei e cosce con un po’ troppa cellulite, e il classico rivolgersi alle riviste che riempiono le edicole e propongono diete veloci e dagli effetti assicurati. Chi può resistere alla tentazione di doversi mettere a dieta per una sola settimana, se in questo brevissimo periodo di tempo si possono perdere, ad esempio, cinque chili?

Quello di cui pochi tengono conto è, però, che queste diete fai da te sono spesso dannose: portano infatti più problemi che vantaggi, in quanto una volta terminato il periodo del regime alimentare consigliato, tutto il peso che si è perso viene riacquistato, e a volte si finisce per pesare anche più di quanto si pesasse prima di mettersi a dieta. Il problema del fai da te, infatti,  è che si tratta di diete ipocaloriche che forniscono volutamente meno calorie di quanto si abbia bisogno nel corso della giornata, costringendo quindi il corpo ad attingere alle riserve e a bruciare grasso. Ma non è sempre così infatti pochi abbinano a queste diete un’attività fisica, e quindi quello che viene bruciato non è grasso, ma muscolo. E siccome il muscolo pesa sempre, in proporzione, più del grasso, si ha l’illusione di essere dimagriti, quando in realtà si ha semplicemente perso di tonicità . Il corpo quindi, anche se pesa meno chili, non appare asciutto e snello come si vorrebbe, e si crea quindi un circolo vizioso di diete sempre più dannose che portano alla fine a poco dimagrimento e più scontentezza.

L’ideale sarebbe sempre rivolgersi ad uno specialista. Bisogna tenere conto, però, che nella maggior parte dei casi basta fare una regolare attività fisica per recuperare la forma desiderata. Numerose palestre infatti mettono a disposizione dei propri clienti un servizio di consigli alimentari, che permettono di correggere quei piccoli errori che provocano difetti fisici come cellulite e rotolini di grasso. Ben diverso è il discorso per coloro che hanno bisogno di perdere numerosi chili: a quel punto è meglio rivolgersi a uno specialista, che controllerà le analisi del sangue, farà un’analisi della composizione corporea e preparerà una dieta personalizzata sulla base di eventuali patologie e intolleranze alimentari, tenendo conto dei gusti in fatto di cibo del cliente, dello stile di vita, del lavoro svolto e dell’eventuale attività fisica del paziente. Diete come queste sono più costose, è vero, ma sono più sicure, più equilibrate, più personalizzate e non provocano problemi di salute, dando invece effetti più soddisfacenti e duraturi. Inoltre, la perdita di peso che provocano è graduale, e questo è molto importante: non promettono infatti perdite veloci come fanno le diete proposte da siti e riviste, ma una perdita graduale che si può notare anche ad occhio nudo, senza bisogno di salire sulla bilancia, appagando quindi anche l’occhio che cerca un corpo più asciutto e snello.

Ricordiamo però che ogni dieta ha effetti migliori se accompagnata da un’adeguata attività fisica, che non fa mai male ed aiuta anzi ad evitare alcuni disturbi di salute. Come già detto, per tornare in forma per l’estate basta un po’ di moto alla maggior parte delle persone, ma è importante essere seguiti da un istruttore che possa correggere le posture e i movimenti sbagliati, e sappia consigliare esercizi mirati per i risultati che si vogliono ottenere. Insomma: specialisti sì, fai da te no.

Leave a Reply