L’obesità è una malattia complessa dovuta a diversi fattori, è quando il peso corporeo, in funzione dell’altezza e della taglia ossea, supera certi valori, provocando alterazioni e un eccessivo accumulo di tessuto adiposo. I diversi fattori potrebbero essere dovuti a errori dietetici o stili di vita, da un eccessivo consumo di alimenti ricchi di grassi, il consumo costante di alcol, la mancanza di attività fisica, o disturbi del comportamento alimentare che favoriscono il soprappeso e l’obesità.
L’obesità può favorire la manifestazione del diabete, o favorire l’ipertensione arteriosa e disturbi cardiovascolari, e altre malattie ancora.
Per risolvere il problema oltre fare una dieta e a modificare lo stile di vita, è da tempo che ormai si studiano delle possibilità con terapie farmacologiche. Tra poco anche in Italia si avrà la commercializzazione della pillola anti_obesità a base di sibutramina.
La sibutramina
E’ un principio attivo, studiato originariamente come antidepressivo, aiuta a ridurre l’assunzione di cibo, e per un soggetto che deve perder peso è associato al regime dietetico. Porta ad un senso di sazietà riducendo l’appetito, alcuni studi gli hanno attribuito anche la capacità di attivare il metabolismo aumentando il dispendio calorico. Gli effetti collaterali potrebbero essere secchezza delle fauci, lieve aumento della frequenza cardiaca e della pressione. E’ un medicinale da prendere sotto controllo medico, da non utilizzare per piccoli sovrappesi, ma solo per obesità accertata, e deve essere sempre associato a una dieta alimentare e ad un programma di attività fisica

Leave a Reply