Chi mangia fuori casa è condizionato nelle scelte alimentari da quello che trova al bar, in mensa o alla tavola fredda e spesso sceglie alimenti troppo calorici e grassi oppure salta del tutto il pasto, col risultato di arrivare a casa affamato e mangiare tutto quel che trova. Una buona alternativa e rappresentata dal panino che completato da un bicchiere di succo di frutta costituisce un pasto ben equilibrato.

Scegli la farcitura dietetica

La farcitura è il pericolo maggiore per lo stomaco e la linea. Per i panini è bene scegliere quelli semplici e tradizionali, qualche suggerimento sulla quantità e la qualità degli ingredienti:
Salumi: la scelta migliore cade sul prosciutto, crudo o cotto, purché sgrassato, speck. Dosi: 40 – 50 gr. Da evitare la mortadella, coppa, salame, pancetta, dove il grasso non è visibile e quindi difficile da eliminare.
Formaggi: Scamorza, mozzarella, caprino, stracchino, i formaggi freschi, sono tutti promossi. Dosi: 60 – 70 gr, importa è non scegliere pane condito per non appesantire il prnzo di grassi e calorie.
Carne: Si a 60 gr di roast beef, arrosto di tacchino, bresaola, da evitare la cotoletta.
Pesce: Tonno sott’olio ben sgocciolato (80gr), o gamberetti da abbinare con pomodoro e non più di un cucchiaino di maionese light.
Verdure: più se ne mettono meglio è. Foglie di insalata, spinaci, verdure alla griglia, si possono abbinare a qualsiasi ingrediente con poche calorie.