Tanti italiani seguono una dieta dimagrante per perdere peso. Le diete dimagranti sono più diffuse di quanto si pensi. Sono tantissimi gli italiani che intraprendono una dieta, più o meno regolare, per le ragioni più disparate: tornare in forma dopo le festività , tornare in forma per l’estate, perdere peso per una cerimonia importante, o per motivi di salute. Non è, purtroppo, altrettanto alto il numero di italiani che, per intraprendere queste diete, si rivolge a un dietologo.

Bisogna innanzitutto chiarire che le persone hanno spesso un concetto sbagliato del peso corporeo, e percepiscono gli sbalzi di peso segnalati dalla bilancia come ingrassamento o dimagrimento. Ciò non è sempre vero, però, in quanto il peso corporeo è determinato da diversi fattori che un dietologo puù analizzare attraverso una strumentazione medica. Questa macchina è  in grado di misurare, infatti, la composizione corporea, stabilendo in percentuale e in chili a quanto ammonta la massa muscolare, la massa magra, la massa grassa e l’idratazione corporea. Si tratta di uno strumento molto importante per stabilire l’alimentazione che andrà seguita, perché permette appunto di conoscere con precisione come è composto il corpo e quindi di capire dove bisogna lavorare e come per aiutare chi si ha davanti a perdere peso, cioè a perdere massa grassa e aumentare quella magra e muscolare, per rendere il corpo più tonico e asciutto. La differenza importante con le diete fai da te, che sono purtroppo le più diffuse, è appunto la personalizzazione dell’alimentazione (sulla base delle proprie esigenze, dello stile di vita, dei gusti e di eventuali intolleranze alimentari) e l’equilibrio della dieta, che permette di dimagrire nel modo corretto e soprattutto fornendo in ogni caso tutti i principi di cui il corpo ha bisogno.

La maggior parte di coloro che decidono di mettersi a dieta, invece, non si rivolge a specialisti, a meno che non ci siano problemi di salute o un numero elevato di chili da perdere. Si rivolgono invece alle cosiddette diete fai da te, ossia tutte quelle diete generiche si trovano su internet o nelle riviste, soprattutto in concomitanza con certi periodi dell’anno, come quello che segue le festività natalizie e quello che precede l’estate. Si tratta di diete che promettono di perdere un certo numero di chili in un periodo di tempo ristretto: per lo più sono diete ipocaloriche (che forniscono cioè meno energia di quella che si consuma) che fanno  perdere chili, ma non nel modo corretto.

Stando infatti all’analisi della composizione di cui si parlava più sopra, il modo migliore per perdere peso è smaltire la massa grassa in eccesso, sostituendola con massa magra e massa muscolare. Questo si ottiene con una dieta equilibrata, con una buona idratazione corporea che combatta la ritenzione idrica, e con un po’ di attività fisica che aiuta ad asciugare e tonificare la muscolatura. Se questo si può ottenere con la dieta curata da uno specialista, non è naturalmente possibile averlo con una dieta fai da te, che, essendo pubblicata su una rivista, è generalizzata e non è adatta allo stile di vita di chiunque. Inoltre, queste diete solitamente fanno perdere peso, ma non nel modo corretto, in quanto si perde soprattutto di liquidi e di massa muscolare (che invece andrebbe aumentata).

l modo migliore per stare attenti al proprio è sempre, quindi, quello di rivolgersi a uno specialista, praticare attività fisica regolare, e non costringersi a diete da fame per risultati scadenti.

2 Responses to “Massa muscolare, massa magra, massa grassa”
  1. Marco Says:

    Ciao a tutti sono personal trainer e istruttore di body building. Sono pienamente d’accordo con quanto riportato in quest’articolo; quelle diete che si trovano nelle riviste sono ancora tra le più gettonate e sono anche quelle che fanno più danni!
    L’unico modo per costruire una dieta sana ed equilibrata è di farla su misura per ogni individuo, in base al suo metabolismo basale e totale giornaliero. Siccome queste sono operazioni che non tutti sono in grado di fare, ecco perché è fortemente consigliato rivolgersi ad uno specialista.
    Un esercizio fisico mirato e soprattutto eseguito correttamente andrà a completare il lavoro.
    Saluti.
    Marco

  2. Sonia Says:

    Grazie marco per aver condiviso la tua opinione 🙂

Leave a Reply